LiuCT

LiuCT ver. 2.2.3

07:48 13/08/2020

Le chicche

Momenti di vita universitaria da ricordare

Login

Username:


Password:


Ricorda il login



Non sei registrato? Registrati

Nota: E' necessario abilitare i cookie affinchè tu possa loggarti!

Nuovi messaggi

Il muro:
 Nuovi: 8582
 Oggi: 0

Nuovi thread di oggi nel forum:
 Università: 0
 Computer: 0
 Lavoro: 0
 Off topic: 0
 Annunci: 0

(*) Nuove risposte oggi

Pubblicità

Sondaggio

Sistemi Operativi

Qual è il tuo sistema operativo preferito?

Windows 98
Windows 2000
Windows XP
Windows Vista
(K|X)Ubuntu
Debian
Slackware
Gentoo
(Open)Suse
Fedora (RedHat)
MacOS X
*BSD
Altri



Risultati

10-02-2004 - Esercitazione di che...???

Mercoledi 10 Febbraio: Invece della lezione normale, ci avviamo tutti al centro di calcolo a fare... a fare... a metterci davanti al computer e aspettare che ci venga detto qualcosa... E' cosi facciamo... in un aula con neanche 20 PC, entriamo in 50, chi armato di portatile e chi di password per l'accesso...

Montate le "Workstation", assegnati i posti e gli "User space" (spazi per gli utenti conquistati a fatica, causa bordello assurdo in aula), loggati gli utenti e accesi i motori, ci accingiamo ad entrare nel magico mondo del piccì;... Chi ha Linux avvia Linux e chi usa i computer del CDC, si "logga" via "telnet" e crea così una "connessione remota" col "Server Centrale" in modo da operare su di esso in "Multitasking" (ma che belle parole, che figo che sono quando parlo in inglisch...).

Operare su di esso??? Come operare? Per cosa fare??? Che vuol dire operare???

Proprio quando tutte le "macchine computazionali" (i computer, per la massa...) sono in "Ready To Run", tutti gli utenti, sincronizzati come tanti figli generati dalla medesima "fork ()", vanno in "Standby mode" e attendono che il "Padre" (ovvero il prof) dia loro i dati da elaborare...

Improvvisamente, dopo molti cicli di clock, entra il padre con i fatidici "Paper sheet data" (dati sotto forma cartacea), che vengono distribuiti ai vari figli (de stiudents...), i quali, dopo un attento esame, dovrebbero iniziare a "computazionarli"...

ALLARME!!!

Qualcosa non funziona... i figli chiudono i loro processi in maniera anomala, ritornando come "exit status" una stringa che corrisponde circa a: "Ma che [email protected]##o c'è; scritto su sti fogli???"

Ormai nell'aula vige il "kernel panic"... Molti figli diventano "zombie", e nonostante il prof. "init" tenti di ridar loro vita, essi continuano a causare errori, andando in "segmentation fault" e generando un mole enorme di "dump code" (domande a iosa...).

La domanda è;: Cosa ha causato un simile crash nel sistema "Corso di SO, ing.inf. A-L"???

La risposta sta proprio nei dati... Stringhe formattate "opportunamente" per mettere i figli in crisi... Se riuscirete mai a leggere tali dati, vedrete frammenti di codice del tipo:

Creare un processo iterativo "padre - figlio" il quale chieda il nome di un'applicazione, che verrà eseguita dal figlio, mentre il padre attenderà il segnale "morte del figlio" e restituirà il suo stato di uscita.

Passando alle percentuali (che fa molto figo!!!) diciamo che (#define persone processi):

E dopo il panico iniziale, lo scontro con gli editor testuali di unix, la lotta serrata contro il gcc, le bestemmie lanciate per il debug, imprecazioni varie ed eventuali, il 70% delle persone (ovvero dei "processi") è; riuscito a scrivere il primo programma...

MA

nel momento in cui tutto appare un pò più chiaro e unix sembra essere diventato meno aggressivo, una voce (VOCE1) da lontano chiede a VOCE2:

VOCE1: "scusa, con VI come si fa a salvare i file?"
VOCE2: "allora, premi esc, poi :, poi..."

la risposta si interrompe nel momento in cui tutti i piccì del CDC si spengono simultaneamente... Black out totale e dati persi prima ancora di salvare... Evidentemente è stato invocato un kill "hardware" (ergo, hanno staccato l'interruttore), e tutto instantaneamente è morto: processi, processore, processati, padri, figli e spiriti santi... Intanto la voce continuava dicendo:

VOCE2: "... ecco, non credo tu ne abbia più bisogno!!!"

Torna alle chicche

Torna su...