LiuCT

LiuCT ver. 2.2.3

06:48 13/08/2020

Le chicche

Momenti di vita universitaria da ricordare

Login

Username:


Password:


Ricorda il login



Non sei registrato? Registrati

Nota: E' necessario abilitare i cookie affinchè tu possa loggarti!

Nuovi messaggi

Il muro:
 Nuovi: 8582
 Oggi: 0

Nuovi thread di oggi nel forum:
 Università: 0
 Computer: 0
 Lavoro: 0
 Off topic: 0
 Annunci: 0

(*) Nuove risposte oggi

Pubblicità

Sondaggio

Sistemi Operativi

Qual è il tuo sistema operativo preferito?

Windows 98
Windows 2000
Windows XP
Windows Vista
(K|X)Ubuntu
Debian
Slackware
Gentoo
(Open)Suse
Fedora (RedHat)
MacOS X
*BSD
Altri



Risultati

Automatica Parade

Se avete letto la sezione "MATERIE", sapete sicuramente di chi sto parlando... E sapete anche il perchè di questa classifica... Gli episodi "da ricordare" sono talmente tanti che ho deciso di racchiuderli tutti qua dentro... Ma ciancio alle bande... Iniziamo subito con la numero 8:

N8
2 giorno di lezione, arriva il prof. in tutta la sua fierezza, cancella la lavagna, si gira verso di noi e chiede: "è tutto chiaro???"... Cosa si aspettava che rispondessimo??? "Si, la lavagna e chiara, anche se la in alto ancora ci sono delle scritte... le potrebbe cancellare" (che bastardo che sono!!! :-)

N7
Silenzio in aula... Prof che spiega, mormorio di cervelli pensanti... Il prof si gira di colpo e minaccioso esclama: "Ce la tagliate???"

N6
...aggiungerei io: "...ce la tagliate si o ce la tagliate no???" (che per la proprietà distribuitiva si può scrivere come: "...ce la tagliate, SI O NO???")

N5
Piccolo episodio:

il prof scrive qualcosa alla lavagna... Noi tutti ci consultiamo per cercare di capire cosa c'è scritto... il prof si gira e dice: "Ragazzi, invece di mormorare tra di voi, chiedetele a me le cose, così non disturbate i vostri colleghi..."... il prof scrive altre due righe, quando un ragazzo chiede:

RAGAZZO: "scusi prof, cosa c'è scritto li, a o e???"
PROF: "Quella è una e, però non interrompetemi per queste cose... "
R: "Ma se io lo chiedo al mio compagno lei si arrabbia...
P (MOLTO INCAZZATO): "Ma lei come si permette di rispondere con questo atteggiamento? Lei è un gran maleducato..." Maleducato per cosa? per aver chiesto se poteva sapere il significato di quel geroglifico scritto alla lavagna??? O forse per aver fatto notare "all'orgoglioso prof" che certe cose si possono anche chiedere al compagno di banco senza disturbare nessuno???

N4
Dopo una "poderosa" spiegazione, arriviamo alla conclusione che una costante si deve impostare 4 volte il valore di un parametro... Incuriosito da quest'affermazione, un mio collega SI AZZARDA a chiedere: COLLEGA: "Mi scusi, ma come mai questo valore? Come mai proprio 4?"
PROF: "Non la sto capendo, qual'è il problema???"
C: "Chiedevo come si arriva a stabilire che x e 4 volte y?"
P: "Senta, QUANDO SCRIVERA' UN LIBRO LEI, POTRA METTERE IL VALORE CHE VUOLE, INTANTO IL VALORE DA USARE E 4 E BASTA!!! NON C'E' NIENTE DA CAPIRE!!!"
C: "......" Non c'è che dire prof... Una spiegazione altamente scientifica e razionale... Mi viene da pensare al maleducato di prima!!!

N3
PROF: "... perchè com'è chiaro dal grafico..."
STUDENTE RAFFREDDATO: "...E..E..EEE...ETCIU!!!!!!"
P: "Senta lei, basta ora!!!"
SR: "Ma chi, io?"
P: "Si, lei... Lo so che è stato lei a starnutire..."
SR: "(Ma vaffan...) Mi scusi!!!"

N2
PROF: "... e quindi, utilizzando come Td = 13, riusciamo ad ottenere..." ...prendendo la lavagna luminosa... "...una frequenza di taglio che come si vede, rientra perfettamente nelle specifiche. Anche il margine di fase..."...cambiando diapositiva..."...adesso rientra esattamente nelle specifiche... (guardando perplesso il grafico)"...
STUDENTE ATTENTO; "... prof, ma dal grafico mi sembra che non ci siamo proprio..."
P (ancora piu perplesso: "in effetti hai ragione, però ti posso assicurare che facendolo con il matlab, considerando le approsimazioni introdotte dal modello discreto... bla bla bla... yadda yadda...e trascurando l'effetto del polo, il grafico risulta essere esattamente così!!!"
SA (adesso frastornato): "...ok, grazie..." Tutti si affrettano a copiare il grafico e a trascrivere la preziosa spiegazione... PROF: "... infatti, passando al secondo grafico, si nota che..."
STUDENTE AMANUENSE: "... (scrivendo) passando al seondo grafico si nota che..."
PROF: "... mmmmhh...."
STUDENTE GENERICO: "... (pensando) NO... NON LO DIRE..."
PROF: "...già, effettivamente..."
ALTRO STUDENTE GENERICO: "...(pensando) NON DIRLO... NON TI AZZARDARE..."
PROF: "Ragazzi, il primo grafico era del secondo caso, e questo e quello del primo caso... (sorriso da ebete) per questo non quadravano le cose... eh eh eh eh eh eh eh (risata da ebete)"
TUTTI: "(pensieri...)MA VAI A fArE IN... [email protected]@@ EvA, Che cA//o CI fai ScRiVERE... DaTTi All'IPPiCa... AHHHHHHH..... (...e parole) eh eh eh eh eh eh eh...."

N1

Dopo 1 mese escono finalmente i risultati della prima prova in itinere... E li iniziano i primi dubbi... Ma io, che ho fatto un solo esercizio su sei, come posso essere passato??? Ma come mai i nomi che "constantemente" passano le prove, non sono nella lista??? Ma com'è possibile che pinco pallino, che ha consegnato bianco, sia il primo della lista... C'è un'unica spiegazione... Quel deficente ha stampato coloro che non sono passati invece degli altri... Vabbè, chiederemo a fine lezione...

A FINE LEZIONE
PROF: "... e con questo il programma è terminato..."
RAGAZZO CORAGGIOSO: "Scusi tanto il mio ardire prof... non vorrei offendere la sua sensibilità e mettere in dubbio la sua intelligenza e UMILTA', ma i risultati delle prove sono giusti???"
P: "Ma certo che sono giusti (sorriso ebete)... Cos'è che non capisci? la A vuol dire AMMESSO e la R AMMESSO CON RISERVA...E' chiaro no??? Adesso devo andare ragazzi..."
RC: "... ma non è che per caso, c'è una qualche probabilità che quei risultati siano stati messi al contrar...."
P: "(se ne va senza cagare nessuno...)" dopo 2 giorni si scopre che effettivamente era proprio cosi...

Ragazzi, io non me ne ricordo altre... Aspetto il vostro aiuto per ampliare ancora questa classifica... Fatevi sentire...

Torna alle chicche

Torna su...